ONU. La maggioranza ha votato una risoluzione che riconosce il diritto della Palestina di diventare membro

ONU. La maggioranza ha votato una risoluzione che riconosce il diritto della Palestina di diventare membro

LA DISCUSSIONE di Redazione sabato, 11 Maggio 20243005

L’ultimo impazzimento a livello mondiale si è verificato ieri all’assemblea generale delle Nazioni Unite, che a grande maggioranza ha votato una risoluzione che riconosce il diritto della Palestina di diventare membro dell’ONU, questa votazione permetterebbe ad Hamas “assassini e carnefici della mattanza del sette ottobre” di essere riconosciuti nel contesto internazionale. Ci rendiamo conto che più della metà dei componenti di questa assemblea sono Paesi autocratici o dittatoriali, che secondo Italia Moderata non dovrebbero stare lì. L’ambasciatore israeliano Gilan Erdan ha fatto bene a ricordare a l’ONU che con questa scelta si appresta a favorire uno Stato terrorista palestinese guidato da un Hitler del XXI secolo. Sono gli stessi del genocidio di ottobre che vengono gratificati dopo che hanno ucciso, rapito, torturato e violentato, pacifici cittadini israeliani.

Su questa scelta avventata vediamo soprattutto la manina del piccolo Stalin “Putin” che attraverso il regime teocratico dell’Iran ha fomentato l’attacco di Hamas su Israele per avere meno pressione dall’Europa e dagli Usa, distraendoli dall’Ucraina. L’autorità palestinese con Abu Mazen è troppo debole per far rispettare e garantire una convivenza pacifica, tranne che, non ci sia un periodo di decantazione transitorio di dieci anni, gestito dai caschi blu dell’ONU, a supporto di tale autorità. Ci sorprende che due dei cinque membri permanenti che rappresentano l’occidente e le democrazie più avanzate, che dovevano difendere Israele, una si astenuta la Gran Bretagna, l’altra la Francia ha votato a favore, questo denota che il mondo libero non ha Statisti, lasciando solo agli Stati Uniti la grande responsabilità del diritto di veto, è da codardi. Israele è la punta avanzata dell’occidente nel medio oriente, lasciarlo da solo dopo aver subito le atrocità e lo scempio dei sui cittadini, sarebbe una grande stupida pavida vigliaccata non tutelarlo. Italia Moderata si appella alla più grande democrazia dell’occidente “USA” per fermare questa malevola votazione col diritto suo di veto. È quanto ha dichiarato Antonio Sabella Segretario nazionale di Italia Moderata.

MO: SABELLA (ITALIA MODERATA), ‘ATTACCO IRAN DIMOSTRA CHE E’ DIETRO HAMAS’ =

MO: SABELLA (ITALIA MODERATA), ‘ATTACCO IRAN DIMOSTRA CHE E’ DIETRO HAMAS’ =

ADN0524 7 POL 0 ADN POL NAZ MO: SABELLA (ITALIA MODERATA), ‘ATTACCO IRAN DIMOSTRA CHE E’ DIETRO HAMAS’ =

Roma, 14 apr. (Adnkronos) – “Israele nell’attacco al consolato iraniano del primo aprile ha voluto dire al regime teocratico di Teheran che dietro il genocidio del 7 ottobre c’è l’Iran. Questa scenografia di missili e droni, da parte dell’Iran In risposta al consolato in Siria, ha confermato che dietro l’eccidio di ottobre da parte Hamas ci sono loro”. Così Antonio Sabella Segretario nazionale di Italia Moderata. “Questo lancio di missili e droni serve all’Iran per rassicurare la minoranza interna e minacciare Paesi limitrofi, soprattutto è servito a testare la difesa israeliana. Con questa mossa azzardata iraniana, il mondo libero ha avuto la conferma che dietro il massacro del sette ottobre ci sono loro. Netanyahu adesso ha le mani libere per colpire con precisione in profondità questo Stato terrorista soprattutto dove arricchiscono l’uranio, un pericolo per il mondo libero. Tutti sanno che il regime teocratico dittatoriale dell’Iran, è il maggiore sponsor e finanziatore del terrorismo internazionale vedi Hamas, Houthi, Hezbollah ecc”. “L’ottanta per cento del Popolo iraniano non condivide questa dittatura degli Ayatollah, Israele se vuole la pace è obbligato per la propria sopravvivenza a tagliare la testa del serpente, questi fanatici teocratici che dicono che hanno la linea diretta con Dio sacrificando i propri figli per il loro tornaconto di benessere e potere, sono solo dei criminali! Se esiste un Dio a prescindere come si chiama, ed è il Padre di tutti, noi non crediamo che un padre che vuole bene i propri figli questi si uccidono a vicenda!”.

(Mon/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 14-APR-24 16:14 NNN

RUSSIA: ITALIA MODERATA, ‘PUTIN UNA PERICOLOSA MINACCIA, SERVE DIFESA COMUNE UE’ =

RUSSIA: ITALIA MODERATA, ‘PUTIN UNA PERICOLOSA MINACCIA, SERVE DIFESA COMUNE UE’ =

Roma, 27 mar. (Adnkronos) – “I servizi segreti degli Stati Uniti avevano avvertito il 7 marzo la Federazione Russa di un possibile attentato da parte dei fondamentalisti islamici, Putin pur sapendolo non ha fatto nulla? Anzi li ha lasciati fare al Crucus City Hall di Mosca ha sacrificato decine di cittadini perché? ‘Il fine giustifica i mezzi!’ Ciò gli è servito da una parte a spaventare il Popolo e dall’altra per la sua stessa sopravvivenza di rimanere al potere. È un déjà vu, già visto in altre occasioni, raccontare bugie al Popolo russo ‘da mendace’, è una prassi che Putin ha usato da diversi anni insieme alla sua corte dei miracoli con Medvedev e company per attaccare prima la Cecenia poi la Crimea l’Ossezia ecc.., poi l’Ucraina con la farsa di non guerra ‘detta operazione speciale'”. E’ quanto ha dichiarato Antonio Sabella, segretario nazionale di Italia Moderata. “Lo stare in questo stato permette al dittatore di sopravvivere a danno migliaia di vite sacrificate di cittadini russi con le macroscopiche bugie, l’ultima in ordine di importanza che dietro l’attentato alla sala concerti di Mosca c’erano Kiev e i servizi occidentali di Gran Bretagna e Usa. Uno che fa sparire i propri avversari per non avere concorrenza è solo un miserabile dittatore. L’Unione Europea deve da ieri e non da oggi, mettere da parte qualsiasi distinguo e dotarsi una forte difesa comune, ‘si vis pacem, para bellum’, alle porte abbiamo un pericoloso criminale che minaccia la nostra libertà. ‘Quousque tandem abutere Putin patientia nostra”, conclude.

(Redazione/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 27-MAR-24 18:41 NNNN

UCRAINA: ITALIA MODERATA, ‘USA NON LASCINO MANO LIBERA A PUTIN’ =

UCRAINA: ITALIA MODERATA, ‘USA NON LASCINO MANO LIBERA A PUTIN’ =

ADN0857 7 POL 0 ADN POL NAZ UCRAINA: ITALIA MODERATA, ‘USA NON LASCINO MANO LIBERA A PUTIN’ =

Roma, 7 dic. (Adnkronos) – “Italia moderata si rivolge al Congresso degli Stati Uniti con il massimo rispetto dovuto, pregandoli di prendere in seria considerazione i sessantuno miliardi di dollari a favore dell’Ucraina per la sua difesa. Lasciare mano libera a Putin significa che il mondo libero rappresentato dagli USA non è più credibile e affidabile. La polemica e la lite interna tra Repubblicani e Democratici per supportare l’Ucraina indeboliscono gli Stati Uniti d’America agli occhi delle nazioni, voi siete il gendarme del Mondo libero, e punto di riferimento di tutte le democrazie occidentali, non bisogna mai dimenticarlo, perché questo è la vostra forza che vi da autorevolezza e rispetto”. È quanto ha dichiarato Antonio Sabella Segretario nazionale di Italia Moderata. “L’appello del Presidente Biden va preso con estrema rapidità, e senso di responsabilità, questo scontro di politica interna per questioni elettorali, non fa onore, vi rende deboli agli occhi del mondo. Le autocrazie, di piccoli o grandi dittatori come la Cina, la Federazione Russa l’Iran, la Corea del Nord, e in altri Paesi dove non esiste nessun dissenso per questioni di incolumità personale, non hanno bisogno pesi e contrappesi, muovono fondi sovrani e azioni militari senza che ci sia confronto”. “‘Quot capita tot sententiae’ sono le ragioni che limitano spesso la prontezza delle democrazie nell’affrontare le problematiche, le democrazie non sono perfette, hanno i loro limiti e vanno migliorate, ma sono preferibili ai dittatori del momento. Intervenire con la massima celerità è quello che ci si aspetta dalla più grande democrazia del mondo, fare ciò che si deve, aiutate l’Ucraina”, ha concluso Sabella.

(Fan/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 07-DIC-23 16:17 NNNN

UCRAINA: SABELLA (ITALIA MODERATA), ‘FERMARE PUTIN E LA SUA CORTE DI OLIGARCHI’

UCRAINA: SABELLA (ITALIA MODERATA), ‘FERMARE PUTIN E LA SUA CORTE DI OLIGARCHI’

ADN0617 7 POL 0 ADN POL NAZ UCRAINA: SABELLA (ITALIA MODERATA), ‘FERMARE PUTIN E LA SUA CORTE DI OLIGARCHI’ =

Roma, 29 mag. (Adnkronos) – “Seguire i dibattiti in TV per la guerra in Ucraina con questi grandi esperti diplomatici e militari, viene quasi un forte dubbio nel capire se effettivamente lo sono e in che cosa! Il piano di pace che spesso propongono ”per il nostro quieto vivere” è quello di sedersi ad un tavolo suggerendo alla vittima cioè che l’aggredito conceda all’ aggressore ”carnefice”, quello che finora ha rubato…. Immaginate un mariolo armato si intrufola in una casa, prende il possesso di un paio di stanze, il mediatore propone di concederle per evitare a quella famiglia altre conseguenze, ma nonostante ciò il malandrino forte della posizione acquisita pretende ancora di più. Il mondo libero nel ventunesimo secolo non può permettersi queste aberrazioni di crimini contro l’umanità, e depennarli, per concedere a piccoli o grandi dittatori di essere immuni dalle conseguenze”. È quanto ha dichiarato Antonio Sabella Segretario Politico di Italia Moderata. “Putin e la sua corte di oligarchi vanno fermati senza nessuna esitazione, l’Europa -prosegue- si faccia sentire con una sola voce contro questo genocidio in Ucraina. L’UE dimostri al mondo intero che non è una tigre di carta in difesa della democrazia, ma un gendarme forte delle sue tradizioni di libertà insieme agli USA e la Nato a tutela del mondo libero. Alcuni leader europei come Emmanuel Macron e Olaf Scholz che la smettano di contattare Putin per raggiungere il nulla, finora non hanno ottenuto neanche i corridoi umanitari, quindi a che cosa serve dargli tutta questa importanza? Rasentare il ridicolo viene raggiunto in Italia, dal capo della Lega quando si propone di andare ad incontrare il capo della Federazione Russa tentando di scavalcare il Presidente del Consiglio Draghi, senza essere stato richiesto, tutto questo dà adito ad alcune dicerie che possa essere complice con il Capo del Cremlino. Italia Moderata fa un appello al Presidente Biden degli Stati Uniti d’America di intervenire tempestivamente per fermare queste atrocità dando il necessario all’Ucraina non solo per difendersi ”ogni giorno subendo”, ma di contrattaccare”.

 

(Cro/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 29-MAG-22 21:19 NNNN

ITALIA MODERATA: OBAMA, PROVOCA CRISI USA E FEDERAZIONE RUSSA.

ITALIA MODERATA: OBAMA, PROVOCA CRISI USA E FEDERAZIONE RUSSA.

Crisi Usa Russia, Il 25 maggio del 2015 scrivevo: Presidente Obama, Ella sarà ricordato come il peggior Presidente che gli Stati Uniti abbiano mai avuto, non mi ero sbagliato. Un’iniziativa pericolosissima espellere funzionari russi additando loro presunte interferenze sulla campagna delle elezioni presidenziali americane, avendo come prova una parte dei servizi segreti americani “CIA”, gli stessi che Le hanno consigliato di appoggiare l’Isis contro Assad? Crimini di guerra contro l’umanità, Lei li ha sulla coscienza per non essere intervenuto tempestivamente in quei luoghi “Iraq Siria”. Presidente Obama la politica è una cosa seria, Gli Stati Uniti d’America sono il gendarme del mondo, nostro alleato ed amico. Ella ha messo a disagio il suo Paese anche in questa fase per ignoranza sovrana in politica estera, questa crisi con la Federazione Russa alla fine del suo mandato “anatra zoppa” dimostra che Lei era ed è un debole, lasciando al suo Paese “ al Presidente Donald Trump” una grossa problematica. Mi permetta un suggerimento, se ne vada prima del 20 gennaio ed eviti di fare altri danni.

Antonio Sabella

 

SIRIA: ITALIA MODERATA SCRIVE A OBAMA, STOP MERCANTI MORTE DELL’ISIS =

Sabella, Europa debole, Usa punto riferimento del mondo libero

Roma, 25 mag. (AdnKronos) – Quali sono gli Stati che finanziano l’Isis e perche’ il mondo cosiddetto libero non mette ”fuori dal contesto civile” gli Stati canaglia. Italia moderata sceglie la strada della lettera aperta al Presidente Usa per affrontare il tema del ”massacro in Siria e Iraq” che rischia di far passare la presidenza Obama come la ”peggiore” degli Stati Uniti.

“Signor Presidente Obama -scrive Antonio Sabella nella sua lettera aperta- sicuramente ella sarà ricordata, se non fermerà questo massacro in Siria ed in Iraq, come il peggior Presidente che l’America abbia mai avuto. Gli Stati Uniti rappresentano il punto di riferimento primario dell’Occidente e del Mondo libero. La prudenza che pervade le sue scelte, rasenta l’accidia, e fa sì che crimini contro l’umanità abbiamo l’immunità e il sopravvento, serve una politica di intervento tempestivo e risolutivo contro criminali della peggiore specie. Ci domandiamo, signor Presidente, quali sono gli Stati che finanziano l’Isis? Quali sono i mercanti di morte o gli Stati che gli forniscono le armi?”.

”Ella -sottolinea Sabella- dovrebbe saperlo visto che il suo Paese ha uno dei migliori servizi di Intelligence del pianeta. Ci chiediamo inoltre, per quale ragione questi Stati complici di crimini contro l’umanità non vengono messi nelle condizioni di non nuocere e soprattutto additati come Stati canaglia e spazzati fuori dal contesto civile! Signor Presidente degli Stati Uniti, l’umanità si aspetta giustizia, Italia Moderata si rivolge ad ella perché l’Europa dei 28 divisa com’è non ha neanche una linea univoca sull’immigrazione, e ogni giorno che passa il mondo libero di cui lei è il maggiore rappresentante, ha sulla coscienza diverse vite umane!”, conclude la lettera del segretario nazionale di Italia Moderata.

(Pol-Leb/AdnKronos) 25-MAG-15 16:25

 

 

 

USA: ITALIA MODERATA, PREVISTA VITTORIA TRUMP, PER RENZI E’ L’INIZIO DELLA FINE? =

USA: ITALIA MODERATA, PREVISTA VITTORIA TRUMP, PER RENZI E’ L’INIZIO DELLA FINE? =

USA: ITALIA MODERATA, PREVISTA VITTORIA TRUMP, PER RENZI E’ L’INIZIO DELLA FINE? =

 

Roma, 9 nov. (AdnKronos) – “A marzo avevamo dichiarato che se Donald   Trump fosse stato per i repubblicani il candidato per la Casa Bianca   Italia moderata avrebbe fatto per lui campagna elettorale con gli amici e i simpatizzanti negli Usa, perché eravamo convinti che sarebbe diventato il Presidente degli Stati Uniti. La Clinton aveva troppi   scheletri nell’armadio, come la morte dell’ambasciatore Stevens a   Bengasi, perché aveva convinto Obama a far intervenire la Nato in   Libia contro i nostri interessi, cosa ancora da chiarire. E il server   privato dove sono state cancellate migliaia di email, cosa   nascondeva?”. E’ quanto dichiara il segretario di Italia Moderata, Antonio Sabella.

 

“Diversi autorevoli amici dicevano che avrebbe vinto la Clinton, e che l’iniziativa di Italia moderata era considerata perdente sotto ogni   punto di vista, l’elezione di ieri li ha smentiti. Le situazioni   scontate le capiscono tutti. Quelle non prevedibili -sottolinea   Sabella- vanno analizzate con massima attenzione centellinando lo   spazio di manovra per una possibile vittoria. Noi eravamo convinti che Donald Trump sarebbe stato il candidato ideale del cambiamento. Gli   americani lo hanno eletto per concretizzare le loro aspettative”.

 

“Il commento del Presidente francese Hollande e del presidente del   Parlamento Europeo Martin Schulz non vanno in linea con gli interessi   dell’Europa, denotano un’improvvisazione di risposta politica   soggettivamente avventata. Anche Renzi come questi non aveva previsto   la vittoria di Trump, è andato in pompa magna ad omaggiare Obama per   la Clinton. E’ l’inizio della sua fine?”, conclude.

 

(Pol/AdnKronos)

ISSN 2465 – 1222

09-NOV-16 16:46

NNNN

 

Referendum: John Philips ambasciatore Usa, Sabella Italia Moderata, intervento inopportuno.

Referendum: John Philips ambasciatore Usa, Sabella Italia Moderata, intervento inopportuno.

L’ambasciatore Usa John Philips, intervenendo al centro studi americani si è espresso a gamba tesa a favore del sì, referendum costituzionale che si dovrà votare nel nostro Paese, di fatto schierandosi con una parte “con Renzi “della politica italiana. Dichiarando che la vittoria del No sulle riforme costituzionali sarebbe un passo indietro per attrarre investimenti stranieri in Italia. È una plateale inopportuna interferenza negli affari interni del nostro Paese. Questa caduta di stile improvvisata imprudentemente, dall’ambasciatore Usa, denota che non conosce le regole di comportamento che vigono tra gli Stati (anche se alleati). È quanto dichiarato Antonio Sabella segretario nazionale di Italia moderata.

AL FIANCO DI TRUMP CON ITALIANI IN AMERICA

AL FIANCO DI TRUMP CON ITALIANI IN AMERICA

Roma: 14 mar. (AdnKronos) – “Se Donald Trump diventerà il candidato del Partito repubblicano alla Presidenza degli Stati Uniti D’America, Italia Moderata si impegna a fare campagna elettorale a suo favore con gli italiani in America. Hillary Clinton deve ancora spiegarci quale fu il suo ruolo nella sciagurata avventura in Libia nel 2011”. È quanto ha dichiarato Antonio Sabella Segretario nazionale di Italia Moderata. 

(Pol/AdnKronos)

 ISSN 2465 – 1222 14-MAR-16 18:30 NNNN