UCRAINA: ITALIA MODERATA, ‘DRAGHI CONTENGA ARROGANZA AMBASCIATORE RAZOV’ =

UCRAINA: ITALIA MODERATA, ‘DRAGHI CONTENGA ARROGANZA AMBASCIATORE RAZOV’ =

Roma, 7 giu. (Adnkronos) – “Italia Moderata, si rivolge ad Ella Signor Presidente del Consiglio Mario Draghi perché con la sua autorevolezza e il rispetto che ha per le nostre istituzioni provveda a contenere l’arroganza di un ambasciatore straniero ospite del nostro Paese Sergej Razov. L’Italia non può accettare le minacce e le velate insinuazioni che l’ambasciatore della Federazione Russa fa in casa nostra contro la nostra stampa libera e contro le nostre Istituzioni”. Così Antonio Sabella, segretario di Italia Moderata. “Italia Moderata auspica che sarebbe opportuno richiamare il nostro ambasciatore Giorgio Starace da Mosca per consultazioni. Convocare l’ambasciatore russo alla Farnesina per chiarimenti e comunicargli da subito che il suo attivismo nel nostro Paese risulta all’Italia poco gradito. Italia Moderata suggerisce e considera questo ospite come un soggetto estremamente pericoloso, visto che sta in Italia da circa nove anni, quando la rotazione media degli ambasciatori è di circa quattro, per cui auspichiamo che l’ambasciatore della Federazione Russa Sergej Razov lasci il nostro Paese il prima possibile ‘persona non gradita’, visto che si inserisce palesemente negli affari interni dell’Italia”. “La democrazia è una cosa molto seria, per l’ambasciatore russo è un termine che non esiste nel suo vocabolario e nella dirigenza del suo Paese con a capo Putin, per cui non può insegnarci nulla di cui non ha minimamente contezza”.

(Pol/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 07-GIU-22 19:30 NNNN

QUIRINALE. ITALIA MODERATA: DRAGHI E’ IL PIU’ INDICATO

QUIRINALE. ITALIA MODERATA: DRAGHI E’ IL PIU’ INDICATO

(DIRE) Roma, 27 gen. – “Il gioco del domino per la presidenza della Repubblica comincia a diventare con i venti di guerra che si affacciano nell’est dell’Europa estremamente pericoloso, con il paradosso di rischiare di non avere Draghi né a Palazzo Chigi né al Quirinale. Una guida filo Atlantica ed Europea come Draghi alla presidenza della Repubblica rassicurerebbe in nostri alleati e il Paese per sette anni”. Lo premette Antonio Sabella, segretario politico di Italia Moderata, che osserva: “Alcuni parlamentari purtroppo, ingenuamente, in questi ultimi anni si sono distinti per la vicinanza al regime cinese, venezuelano e alla Federazione Russa, creando nei nostri partner dubbi e perplessità per lealtà e per la tenuta dell’Alleanza Atlantica. Mario Draghi è il più indicato a rappresentare l’Italia alla presidenza della Repubblica, perché è europeista, atlantista, ha tanto di quel prestigio a livello internazionale da surclassare qualsiasi nome che abbiamo finora sentito. Giocare con il futuro dell’Italia, come se fosse un giocattolo da contendersi, non è serio. L’Italia merita molto di più dei nomi che sono stati messi in campo per il Quirinale per riconoscenze pregresse. Italia Moderata spera che il senso di responsabilità, sia la illuminata scelta condivisa dei grandi elettori della Repubblica, per Mario Draghi. Pensare in questo momento alla futura campagna elettorale mentre il Paese è in queste condizioni tra pandemia e crisi economica, senza concepire qual è l’interesse primario nazionale è egoisticamente non da leader, ma da irresponsabili immaturi”.

 

(Com/Anb/ Dire)

 

18:13 27-01-22 NNNN

QUIRINALE. SABELLA (ITALIA MODERATA): PUNTARE SUBITO SU DRAGHI

QUIRINALE. SABELLA (ITALIA MODERATA): PUNTARE SUBITO SU DRAGHI

DIRE Politica

QUIRINALE. SABELLA (ITALIA MODERATA): PUNTARE SUBITO SU DRAGHI

15 gennaio 2022, 13:48

(DIRE) Roma, 15 gen. – “Se l’attuale classe politica ha senso dello Stato dovrebbe puntare alle prime tre votazioni con larga maggioranza sull’attuale Presidente del Consiglio. Gli stessi partiti con un plebiscito hanno voluto Draghi alla presidenza del Governo per risolvere i problemi di cui essi non sono stati capaci. Le nostre imprese godono in questo momento di una forte attenzione dei mercati esteri, perché hanno fiducia nell’attuale Capo del Governo e investono in Italia. I sogni e le ambizioni di un capo partito dovrebbero essere messi da parte nell’interesse del Paese”. Così Antonio Sabella, segretario politico di Italia Moderata “L’occasione Berlusconi l’ha avuta nel 2006 – prosegue- ma ha affidato la trattazione con i piccoli partiti a Vizzini che forse non aveva compreso completamente la legge elettorale Porcellum che con un voto in più alla Camera dei Deputi avrebbe preso oltre 150 deputati in più. “Per tornare al Senato della Repubblica a testa alta per aver subito un’ingiustizia ci sono altre soluzioni!”. Adesso è tempo di essere seri e responsabili e guardare in primis all’interesse complessivo del Paese. Italia moderata si appella al senso di responsabilità dei parlamentari per fare la scelta giusta per il bene dell’Italia che per noi in questo momento è solo Mario Draghi”, termina.

 

(Com/Sor/ Dire)

 

13:48 15-01-22 NNNN

CENTRO: ITALIA MODERATA, ‘CORAGGIO ITALIA? PAESE NON HA BISOGNO DI OPPORTUNISTI’ = ‘operazione che sa di vecchio, Berlusconi ha valorizzato soggetti che ora lo tradiscono’

CENTRO: ITALIA MODERATA, ‘CORAGGIO ITALIA? PAESE NON HA BISOGNO DI OPPORTUNISTI’ = ‘operazione che sa di vecchio, Berlusconi ha valorizzato soggetti che ora lo tradiscono’

Roma, 27 mag. (Adnkronos) – “Non fare del bene se non sai sopportare l’ingratitudine, ‘riferito al leader di Forza Italia’. Non vorremmo sbagliare ma tutti i soggetti che Berlusconi ha valorizzato la maggior parte di essi di fatto si sono rivoltati contro, ‘in poche parole traditori’. Il Paese ha bisogno di rappresentanti seri non di opportunisti, che hanno utilizzato la generosità del loro leader per poi in un momento di difficoltà e soprattutto di salute tradiscono. Se questi signori dopo essere stati portati in Parlamento o al comune o in regione dal capo di Forza Italia, abbandonano il loro benefattore in una maniera così vergognosa, cosa può aspettarsi il Paese da questi? Italia moderata non ha fiducia di questi voltagabbana che al bene nella risoluzione dei problemi dell’Italia antepongono egoismo e opportunismo. La nascita di partiti e gruppi parlamentari noi la consideriamo democrazia, ma il gruppo nato oggi alla Camera dei Deputati sa di vecchio di un emblematico trasformismo di interesse soggettivo di cui il Paese non ne ha bisogno”. È quanto ha dichiarato Antonio Sabella, segretario politico di Italia moderata.

(pol/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 27-MAG-21 14:49 NNNN

TLC. SABELLA (ITALIA MODERATA): A RISCHIO LAVORATORI ‘SINTESI 80’, SUOI DIPENDENTI DISABILI CATALFO SE NE OCCUPI,

TLC. SABELLA (ITALIA MODERATA): A RISCHIO LAVORATORI ‘SINTESI 80’, SUOI DIPENDENTI DISABILI CATALFO SE NE OCCUPI,

DIRE Reg. Campania
TLC. SABELLA (ITALIA MODERATA): A RISCHIO LAVORATORI ‘SINTESI 80’
17 giugno 2020, 16:01
COOPERATIVA HA 80% SUOI DIPENDENTI DISABILI, CATALFO SE NE OCCUPI

(DIRE) Roma, 17 giu. – “Le fusioni che ingrandiscono le societa’ dovrebbero essere motivo di orgoglio e certezze per i lavoratori, nella maggior parte dei casi spesso questo viene meno per la sicurezza e per il futuro dei dipendenti, come sta succedendo al personale del Consorzio Sintesi 80, che ha uffici a Napoli, Palermo e Roma dove lavorano come call center per la Wind. La societa’ telefonica dopo avere fatto l’accordo per unirsi a TRE, si vocifera che non voglia piu’ rinnovare il contratto, e che molti di questi lavoratori del Consorzio Sintesi 80 possono essere licenziati. Questa cooperativa, ha l’80% dei suoi dipendenti disabili, per cui sarebbe un fatto grave se il ministro del lavoro la senatrice Nunzia Catalfo di Catania, non si occupasse in primis di questa tematica che pende come una spada di Damocle sulla testa di queste famiglie”. E’ quanto ha dichiarato Antonio Sabella segretario nazionale di Italia Moderata (Vid/ Dire)

16:01 17-06-20 NNNN

MANOVRA: ITALIA MODERATA, M5S-LEGA ILLUSIONISTI, ELETTORI TRADITI =

MANOVRA: ITALIA MODERATA, M5S-LEGA ILLUSIONISTI, ELETTORI TRADITI =

Roma, 16 ott. (AdnKronos) – “Lega e 5stelle, avevate perso le elezioni, ma le avete vinte tradendo i vostri elettori e lo schieramento dove eravate posizionati. Chi tradisce una volta tradirà decine di volte a secondo le sue opportunità. Avevate promesso reddito di cittadinanza, flat tax e l’abolizione della legge Fornero. Con una maggioranza così schiacciante cos’è che vi impedisce di attuare tale promesse? Non si può fare? Perché? Avevate illuso gli italiani per avere consenso pur sapendo che tutto ciò non si poteva attuare, perché non avevate nessuna soluzione ma solo tante promesse. Se è così, siete la peggiore risma di illusionisti che illudono e uccidono le speranze di un popolo che cerca un futuro migliore”. Lo dichiara Antonio Sabella, segretario nazionale di Italia moderata.

“Se non conoscevate la reale situazione che attraversa l’Italia non è permesso agli sprovveduti di governare un Paese, le bugie hanno le gambe corte, ‘Italia moderata’ vuole che le promesse che avete fatto vengano attuate subito, se non potete farlo per le difficoltà che non sapete come risolvere dimostrate di avere ancora un briciolo di serietà, dimettetevi. Il nocciolo dei problemi in cui siamo incappati consiste esclusivamente nella mancanza di valida alternativa al momento delle elezioni, sicché i primi sprovveduti incompetenti ed illusionisti hanno avuto facile gioco sugli inermi cittadini che si sono visti nuovamente e doppiamente gabbati. E ora dunque di rivolgersi e individuare questa alternativa come soluzioni ai problemi”, conclude Sabella.
(pol/AdnKronos)
ISSN 2465 – 1222
16-OTT-18 13:28

AUTOSTRADE: ITALIA MODERATA, GOVERNO VUOLE TORNARE A TEMPI BUI PARTECIPAZIONI STATALI =

AUTOSTRADE: ITALIA MODERATA, GOVERNO VUOLE TORNARE A TEMPI BUI PARTECIPAZIONI STATALI =

Roma, 28 ago. (AdnKronos) – “Avendo ascoltato in Tv le dichiarazioni del ministro dei trasporti Danilo Toninelli per la revoca della concessione alla società Autostrade in merito al disastro del ponte Morandi di Genova, tale iniziativa veniva successivamente rafforzata anche dalle dichiarazioni del presidente del Consiglio Giuseppe Conte e dal vice presidente del consiglio Luigi di Maio, con la seguente motivazione, non si possono attendere ‘i tempi della magistratura’. Tale comportamento è per ‘Italia moderata’ è una palese violazione della Costituzione, separazione dei poteri: legislativo, esecutivo e organo giudiziario”. Lo dichiara Antonio Sabella, segretario nazionale di Italia moderata.

“Se tale comportamento dovesse sfociare in un danno, con i contratti in essere con la società autostrade per dichiarazioni improvvisate e avventate, chi pagherà? Per tale ragione Italia Moderata fa appello al Presidente Mattarella garante della Costituzione di verificare se c’è stata tale violazione. Di Maio si riempie la bocca con il governo del cambiamento e poi vuole tornare ai tempi bui delle partecipazioni statali parlando di nazionalizzazione”, conclude.
(Leb/AdnKronos)
ISSN 2465 – 1222
28-AGO-18 17:08
NNNN

Governo: Sabella (Italia Moderata), giù le mani da Mattarella= Non ceda ai diktat di Salvini.

Governo: Sabella (Italia Moderata), giù le mani da Mattarella= Non ceda ai diktat di Salvini.

Roma, 26 mag. (AdnKronos) “Il presidente Mattarella sul ministro dell’Economia non ceda ai diktat di Salvini: sua è la prerogativa della scelta dei Ministri. Mattarella è stato fin troppo signore a non far bruciare sia Salvini che di Maio, dando l’incarico prima alla Casellati e poi a Fico. Mattarella dica no alla prepotenza di Salvini, mai si era verificato nella storia del nostro Paese che i partiti imponessero i nomi dei ministri al Presidente della Repubblica. Lo ha dichiarato Antonio Sabella, segretario nazionale di Italia moderata.
“Se non conoscono le leggi e le procedure che regolano vita della Repubblica e soprattutto non le rispettano, ‘Dura lex sed lex’ come possono pretendere poi che i cittadini debbano rispettare le leggi che faranno. Le leggi e le procedure che regolano la vita del nostro Paese vanno rispettate”, conclude Sabella
(Pol/AdnKronos)
26-MAG-2018 19:35
NNNN

GOVERNO: ITALIA MODERATA, TUTTI I RESPONSABILI NON LASCINO SOLO MATTARELLA =  partiti si assumano l’onere di far nascere un esecutivo

GOVERNO: ITALIA MODERATA, TUTTI I RESPONSABILI NON LASCINO SOLO MATTARELLA = partiti si assumano l’onere di far nascere un esecutivo

Roma, 14 mar. (AdnKronos) – “Il Capo dello Stato Sergio Mattarella in questo momento particolare della Repubblica con un risultato delle urne senza una vera maggioranza in Parlamento, non va lasciato solo. Le forze politiche si devono assumere l’onere ed essere corresponsabili nel trovare soluzioni nel varare un governo”. Il segretario nazionale di Italia Moderata Antonio Sabella fa suo l’appello del Presidente della Repubblica e invita le forze politiche ad assumersi la responsabilità per formare un nuovo governo. Anche su questo si parlerà nel convegno ‘La politica possibile, nella Costituzione della Repubblica, che Italia Moderata ha organizzato per il 24 marzo alle 15, presso l’Ergife Palace Hotel a Roma.

“L’Europa -sottolinea Sabella- ci chiede di onorare gli impegni di cui i governi precedenti si sono fatti carico. È vero che l’Europa dei Popoli prevista dai padri fondatori Konrad Adenauer, Alcide De Gasperi e Robert Schuman non è questa, perché il fine non doveva essere economico ma politico: ‘Come un grande matrimonio d’amore, non di interesse’. L’Italia è uno dei sei Paesi fondatori dell’Unione Europea, ma senza un governo con una maggioranza nelle due Camere non può né discutere né mediare delle sue esigenze”.

“Il neo dell’Italia è che tutte le forze politiche sono tutti contro tutti, le prese di posizione dei partiti e gli egoismi soggettivi dei singoli leader non sono paganti per il Paese, rasentano spesso la mancanza di senso dello Stato, questo non fa bene agli italiani, l’interesse del Paese dovrebbe essere prioritario a prescindere le colorazioni”, conclude.
(Pol-Leb/AdnKronos)
ISSN 2465 – 1222
14-MAR-18 15:49
NNNN