TURCHIA. SABELLA (ITALIA MODERATA): OK DRAGHI, IN UE COMPARSE E NON STATISTI

TURCHIA. SABELLA (ITALIA MODERATA): OK DRAGHI, IN UE COMPARSE E NON STATISTI

DIRE Politica 10 aprile 2021, 15:49

“NESSUNA DELLE FORZE POLITICHE HA DIFESO PREMIER” (DIRE) Roma, 10 apr. – “Italia moderata esprime solidarietà nei confronti del presidente del Consiglio Mario Draghi, che ha detto quello che noi tutti pensiamo di Erdogan. Nessuna delle forze politiche che sono al Governo lo ha difeso, eppure sono le stesse che lo hanno voluto supplicandolo di fare il Premier”. Così in una nota Antonio Sabella, segretario politico di Italia moderata.

“Italia moderata- sottolinea- e’ rimasta sbigottita dal trattamento che Erdogan ha riservato alla Presidente della Commissione Europea. Ursula von der Leyen “chiaramente non e’ Margaret Thatcher” doveva andarsene subito, non aspettare in piedi come una scolaretta che aspetta che il maestro le dia l’ordine di accomodarsi. Il presidente del Consiglio Europeo Charles Michel doveva fare lo stesso, andarsene, non cedere il posto alla signora come molti commentatori hanno espresso. E rasenta il ridicolo la dichiarazione della UE, secondo cui “non spetta a noi giudicare la Turchia”. Questo denota che al comando in Europa non abbiamo Statisti ma comparse. Europa dove sei? Il sogno dei nostri Padri fondatori di una grande Europa va infrangersi sugli interessi di piccolo cabotaggio dei singoli Stati, dove traspare che siamo alleati e concorrenti, alle mercé del primo dittatore di turno. Siamo per gli Stati Uniti d’Europa con una sola voce che parli e faccia gli interessi di tutti”, conclude Sabella.

(Com/Sor/ Dire)

TURCHIA: ITALIA MODERATA, ‘SOLIDARIETA’ A DRAGHI, HA DETTO DI ERDOGAN QUELLO CHE TUTTI PENSIAMO’

TURCHIA: ITALIA MODERATA, ‘SOLIDARIETA’ A DRAGHI, HA DETTO DI ERDOGAN QUELLO CHE TUTTI PENSIAMO’

Roma, 10 apr. (Adnkronos) – “Italia moderata esprime solidarietà nei confronti del Presidente del Consiglio Mario Draghi, che ha detto quello che noi tutti pensiamo di Erdogan. Nessuna delle forze politiche che sono al Governo lo ha difeso, eppure sono le stesse che lo hanno voluto supplicandolo di fare il Premier. Contraddizioni all’italiana”. E’ quanto ha dichiarato Antonio Sabella, segretario politico di Italia moderata. “Italia moderata -aggiunge- è rimasta sbigottita dal trattamento che Erdogan ha riservato alla Presidente della Commissione Europea. Ursula von der Leyen, chiaramente non è Margaret Thatcher, doveva andarsene subito, non aspettare in piedi come una scolaretta che aspetta che il maestro le dia l’ordine di accomodarsi. Charles Michel Presidente del Consiglio Europeo doveva fare lo stesso, andarsene, non cedere il posto alla signora come molti commentatori hanno espresso”. “Paradossale, rasenta il ridicolo la dichiarazione della UE, ‘non spetta a noi giudicare la Turchia’. in riferimento all’intervento del nostro Presidente del Consiglio su Erdogan Questo denota che al comando in Europa non abbiamo Statisti ma comparse. Europa dove sei? Il sogno dei nostri Padri fondatori di una grande Europa va infrangersi sugli interessi di piccolo cabotaggio dei singoli Stati, dove traspare che siamo alleati e concorrenti, alle mercè del primo dittatore di turno. Siamo per gli Stati Uniti d’Europa con una sola voce che parli e faccia gli interessi di tutti”, conclude Sabella. (Pol-Fan/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 10-APR-21 14:19 NNNN

*UE. ITALIA MODERATA: GERMANIA ACCETTI ONERI E ONORI O ESCA*

*UE. ITALIA MODERATA: GERMANIA ACCETTI ONERI E ONORI O ESCA*

(DIRE) Roma, 8 mag. – “Con grande meraviglia constatiamo che la corte Costituzionale tedesca si inserisce senza averne titolo sulla Bce, scordandosi che sopra di essa c’e’ la Corte di Giustizia Europea. I tedeschi hanno il vezzo nel dna di perdere il pelo ma non il vizio. Ricordiamo alla Germania che gli abbiamo abbonato i danni di guerra e la riunificazione, per lo spirito dello stare insieme, se non l’avessimo fatto sarebbero ancora affannati nel trovare un pezzo di pane. Italia Moderata ha sempre creduto che gli Stati Uniti d’Europa alleati con gli Stati Uniti d’America siano l’unica soluzione in un mondo globalizzato.
Crediamo quindi che una sola voce che parla per tutti e faccia gli interessi degli Stati membri sia l’unica soluzione. La presa di posizione ostativa della Germania ricorda la favoletta di Fedro, quella della rana e lo scorpione. Se dobbiamo stare insieme e’ bene che accettino onori ed oneri ma se la Germania ha la presunzione insieme all’Austria e all’Olanda, di essere ostativi, contrastando palesemente lo spirito dei padri fondatori dell’Unione Europea il cui fine era politico e non economico e di dettare leggi non condivise, per questioni legate ai propri interessi venali, ebbene che vadano via dall’ Ue”. Lo dice Antonio *Sabella*, segretario nazionale di Italia Moderata.
(Com/Anb/ Dire
18:05 08-05-20 .
NNNN
Delivered by @telpress

UE: ITALIA MODERATA, ‘DA IRRESPONSABILI GIOCARE PER QUALCHE CONSENSO IN PIU” =

UE: ITALIA MODERATA, ‘DA IRRESPONSABILI GIOCARE PER QUALCHE CONSENSO IN PIU” =

UE: ITALIA MODERATA, ‘DA IRRESPONSABILI GIOCARE PER QUALCHE CONSENSO IN PIU” =

Roma, 2 dic. (Adnkronos) – “Se l’attuale classe politica rappresentandoci in Europa si presenterà in ordine sparso nel tutelare i nostri interessi, ‘per il Mes’ porterà inevitabilmente il nostro Paese ad essere vulnerabile. I trattati che ‘a illo tempore’ sono stati firmati da chi rappresentava l’Italia devono essere sicuramente onorati, ‘si consiglia in futuro di leggerli attentamente prima di firmarli’. Suggerimento si possono anche interpretare’. La divisione dell’attuale realtà politica del Paese preoccupa Italia MODERATA perché non porta nessun beneficio all’Italia, ma solo litigi, incertezza e inquietudine”. Lo dichiara Antonio Sabella segretario di Italia MODERATA.

“Giocare per prendere qualche consenso in più è da irresponsabili, all’Italia serve una squadra di tecnici politicamente preparati, non avvezzi alla politica ordinaria, la prima cosa da fare è sviluppare l’asse economico del Paese. ‘Per tale ragione serve l’Europa’. Se siete politici utilizzate questa chiave di suggerimento, se non lo siete ma vi trovate lì per caso consigliamo di cambiare mestiere per evitare che il nostro Paese subisca oltre il danno anche la beffa. È ora di fare! Basta politici improvvisati che fanno pagare la loro inesperienza che imparano a danno di tutti. All’Italia serve altro e subito”, conclude.
(pol/AdnKronos)
ISSN 2465 – 1222
02-DIC-19 15:47
NNNN

UE. SABELLA: ‘ITALIA MODERATA’ È PER GLI STATI UNITI D’EUROPA

UE. SABELLA: ‘ITALIA MODERATA’ È PER GLI STATI UNITI D’EUROPA

(DIRE) Roma, 10 apr. – “Paradossalmente i partiti e i movimenti ‘populisti e sovranisti’ che sono contro l’Unione Europea, si candidano al Parlamento europeo, non si comprende la ragione che rasenta platealmente l’ipocrisia, che da una parte si vuole uscire dall’altra ci si candida al Parlamento Europeo, a far che?

I Trattati si possono cambiare andando incontro agli oneri che ogni Paese deve onorare a prescindere di chi lo ha firmato rappresentando l’Italia. In questo caso se qualcuno cavalca questa ipotesi di uscire dall’Europa prima deve avere la maggioranza all’interno del proprio Paese e chiedere successivamente con un referendum al Popolo di mettere in discussione tale Trattato. In questo caso si predica bene e si razzola male, sapendo che i nostri settantatre’ parlamentari al Parlamento Europeo ‘a prescindere le colorazioni’, non hanno brillato nel portare in essere le nostre esigenze, scordandosi spesso di far valere in Europa che l’Italia e’ uno dei sei Paesi fondatori. Italia moderata e’ per gli Stati uniti d’Europa perche’ una sola voce possa parlare per tutti e fare gli interessi di tutti, come un grande matrimonio d’amore, i Padri fondatori ‘Adenauer, De Gasperi, Schuman’ avevano previsto che il fine doveva essere solo politico”. E’ quanto ha dichiarato Antonio Sabella Segretario politico di Italia moderata.

(Pol/ Dire)

19:11 10-04-19 NNNN