MES. ITALIA MODERATA: DISORIENTATI DA CONTINUO SALTO DELLA QUAGLIA DI BERLUSCONI

MES. ITALIA MODERATA: DISORIENTATI DA CONTINUO SALTO DELLA QUAGLIA DI BERLUSCONI

MES. ITALIA MODERATA: DISORIENTATI DA CONTINUO SALTO DELLA QUAGLIA DI BERLUSCONI

08 dicembre 2020, 14:40

(DIRE) Roma, 8 dic. – “Ultimamente Italia moderata ha assistito sbigottita alle iniziative della classe politica. Il cambiamento di fronte di Forza Italia non ci ha sorpreso, sin dall’inizio favorevole e poi contraria. Questo capovolgimento lo si deve a Berlusconi che all’ultimo momento, qualcuno vicino a lui gli ha fatto cambiare idea. “Bastava non esporsi sul MES sin dall’inizio e vedere l’evolversi”, prova ne è che nel Recovery Plan il Governo ha previsto per la salute nove miliardi, perché’ s’insiste ancora sul Mes? Che è il 2% del Pil circa trentasette miliardi. Incomprensibile risulta anche il voto favorevole della opposizione allo scostamento di bilancio, era sufficiente astenersi, senza farsi coinvolgere politicamente e nello stesso tempo vigilare”. È quanto ha dichiarato Antonio Sabella Segretario politico di Italia moderata. “Il continuo salto della quaglia di Berlusconi – aggiunge Italia Moderata – senza una vera visione strategica disorienta l’Italia moderata. L’opposizione divisa com’è non esiste per cui non si vedono pesi e contrappesi perché’ l’Italia abbia una politica univoca in Europa nell’interesse complessivo del Paese.

 

Il paradosso si intravede anche con questa dichiarazione dove il leader di Forza Italia annuncia che si sposterà verso il centro dello schieramento politico per diventare di nuovo il primo della classe, perché’ ha la migliore classe dirigente del Paese, la stessa che lo ha relegato al ruolo di comprimario! Ci chiediamo, i suoi alleati allora in quale posizione politica nel Parlamento sono? Illudersi e farsi lusingare per futuri benefici politici, senza vere certezze portano sicuramente al repentaglio solo della propria credibilità. Quando si ha il massimo del potere se gestito intelligentemente, “con saggezza e buonsenso” si può condurre sia il pubblico che il privato nell’interesse di tutti”.

 

(Com/Pol/ Dire)

 

14:40 08-12-20 NNNN

FI. SABELLA (ITALIA MODERATA): TRA LEGA E TOTI GIOCO PERVERSO

FI. SABELLA (ITALIA MODERATA): TRA LEGA E TOTI GIOCO PERVERSO

DIRE Politica

SABELLA (ITALIA MODERATA): TRA LEGA E TOTI GIOCO PERVERSO

28 ottobre 2020, 16:22

(DIRE) Roma, 28 ott. – “Quello a cui assistiamo è il vuoto totale delle istituzioni che sono rappresentate da improvvisati che si muovono in ordine sparso senza dare soluzione alla emergenza che attanaglia il Paese. Un governo che si nasconde dietro una pletora di tecnici di fatto senza assumersi la responsabilità politica, non può rappresentare l’Italia. In tutto questo bailamme dov’è l’opposizione? Divisa com’è che al posto di dare suggerimenti all’attuale esecutivo per risolvere la crisi, si diletta solo a cannibalizzare il suo alleato moderato più rappresentativo che sta in difficoltà. Prova ne è il caso della Liguria dove il governatore si è fatto negare dal suo vecchio principale a cui deve tutto. Si capisce chiaramente che c’è un accordo sottobanco tra la Lega e l’attuale governatore della Liguria per prendere il posto a livello nazionale di Forza Italia, per legittimare poi il suo alleato sovranista. Per la Lega un conto è avere a che fare con Berlusconi, un’altra cosa è avere a che fare con Toti che al primo sentore di cambiamento di fronte può essere subito affossato. Questo gioco perverso non va a favore del Paese ma solo nell’interesse soggettivo dei singoli per avere più potere, senza poi risolvere nulla”. Lo dice Antonio Sabella, segretario politico di Italia moderata.

 

(Com/Anb/ Dire)

 

16:22 28-10-20 NNNN

FI: ITALIA MODERATA, CORTE EUROPEA LIBERI BERLUSCONI DA INGIUSTIZIA =

FI: ITALIA MODERATA, CORTE EUROPEA LIBERI BERLUSCONI DA INGIUSTIZIA =

Roma, 20 nov. (AdnKronos) – “La Corte Europea dei diritti dell’uomo tra un paio di giorni dovrà pronunciarsi su il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi. Italia moderata è convinta che il Senato della Repubblica italiana abbia applicato faziosamente una legge retroattiva ‘la Severino’ per eliminare un avversario politico, tutto ciò crea un vulnus nelle grandi democrazie occidentali, la Corte Europea dei diritti dell’uomo ha una grande responsabilità di rimettere a posto questa plateale e pendente ingiustizia. Scegliere il 22 novembre di liberare Berlusconi da questa penalizzazione sarebbe un atto di giustizia, il non decidere, di per sé, equivale ad una pena inflitta, particolarmente ingiusta ed odiosa perché sottrae credibilità ad un importante leader politico, alterando subdolamente in democrazia l’agone elettorale”. E’ quanto ha dichiarato Antonio Sabella, segretario nazionale di Italia moderata.
(pol/AdnKronos)
ISSN 2465 – 1222
20-NOV-17 16:00
NNNN

SICILIA: ITALIA MODERATA, BERLUSCONI HA SVENTATO COLPO DI MANO M5S =

SICILIA: ITALIA MODERATA, BERLUSCONI HA SVENTATO COLPO DI MANO M5S =

Roma, 7 nov. (AdnKronos) – “La presenza tempestiva in Sicilia negli ultimi giorni di campagna elettorale del presidente Silvio Berlusconi ha portato la speranza ai siciliani e la conseguente vittoria del centrodestra ed ha evitato che la Sicilia cadesse in mano ai 5stelle, dilettanti che cavalcano il disagio sociale, consapevoli di non avere soluzioni ai problemi. Il leader del centrodestra Berlusconi ha personalmente rassicurato i siciliani che si sarebbe occupato della regione, gli elettori lo hanno premiato votando la coalizione e facendo vincere una persona perbene ed esperta come Nello Musumeci a presidente della regione Sicilia”. E’ quanto ha dichiarato Antonio Sabella, segretario nazionale di Italia moderata.

“La sua venuta nell’isola -sottolinea- è stata fondamentale, non solo ha dato vigore e forza alla coalizione portandola al successo, ma ha evitato soprattutto che l’isola cadesse in mano a degli incapaci come i 5stelle, che hanno usato la sofferenza del Popolo dovuta ai quattro governi nazionali non eletti e alla disattenzione della sinistra nell’isola ‘in particolare del Pd’ nel non risolvere le difficoltà, ha permesso ai furbetti dei 5stelle che hanno votato l’80% dei provvedimenti di Crocetta, ad ergersi spudoratamente nel dirimere tematiche a loro perfettamente sconosciute, sicuramente avrebbero portato la Sicilia a un disastro totale ‘nella Fossa delle Marianne’ come la Capitale gestita dalla Raggi”.

“Il presidente Berlusconi andando in soccorso nell’isola ha sventato il colpo di mano dei 5stelle, permettendo ad un centrodestra unito di vincere, alla Sicilia e all’Italia di avere ancora un futuro”, ha concluso Sabella.
(pol/AdnKronos)
ISSN 2465 – 1222
07-NOV-17 13:13
NNNN

SICILIA: ITALIA MODERATA, SERVE UNITA’, BERLUSCONI SCELGA MUSUMECI =

SICILIA: ITALIA MODERATA, SERVE UNITA’, BERLUSCONI SCELGA MUSUMECI =

Sabella, centrodestra non puo’ perdere questa opportunita’

 

Roma, 29 ago. (AdnKronos) – “Il tempo è prezioso, bisogna fare presto. La Sicilia, è scontato, come sempre è avvenuto, porterà il cambiamento della politica nazionale: le incomprensioni e le divergenze soggettive sulla strategia non portano una coalizione alla vittoria. È scontato che un centrodestra non unito in Sicilia ha sulla testa lo spettro di una situazione identica alle precedenti elezioni amministrative romane che ha determinato la vittoria dei 5stelle”. Lo dichiara Antonio Sabella, segretario nazionale di Italia moderata.

 

“Le soluzioni improvvisate -avverte- portano sicuramente all’incertezza e al disorientamento dell’elettorato. L’interesse dell’Italia ed i propri si possono ottenere solo portando la coalizione alla vittoria. Sicuramente è meglio avere a che fare con alleati scalpitanti e vincere che perdere confortato da un aleatorio accordo con un nemico ‘per una futura grande coalizione’ che ha già dato prova di essere mendace”.

 

“I siciliani ricordano il presidente Berlusconi come il loro primo grande amore e spegnere questa fiamma e perdere questa opportunità per tattiche di attesa, non è saggio. Un uomo politico che vuole essere ricordato un domani come un grande statista fa scelte mirate e soprattutto tempestive, indicando Musumeci come candidato unitario”, conclude.

 

(Pol/AdnKronos)

ISSN 2465 – 1222

29-AGO-17 12:42

NNNN

SICILIA: SABELLA, MODERATI ATTENDONO SEGNALE, BERLUSCONI INTERVENGA DI PERSONA =

SICILIA: SABELLA, MODERATI ATTENDONO SEGNALE, BERLUSCONI INTERVENGA DI PERSONA =

Roma, 5 ago. (AdnKronos) – “La battaglia di tutte le battaglie si giocherà in Sicilia, il centrodestra non si può permettere di perdere tempo prezioso nel divagare, nella ricerca di un candidato presidente che alla fine qualcuno vorrà sicuramente di bandiera, ‘ma non vincente’. Il Presidente Berlusconi autorevolmente si deve occupare personalmente della regione Sicilia indicando una linea chiara univoca di percorso che porti alla vittoria del Governo della regione siciliana”. Lo dichiara Antonio Sabella, segretario nazionale di Italia moderata. 

 

“Il rischio è reale, non si può lasciare per distrazione o per superficialità al movimento 5stelle di vincere in Sicilia che automaticamente lo porterebbe a vincere anche a livello nazionale. Paradossale sarebbe lasciare soprattutto questa opportunità anche al centrosinistra che si sta riorganizzando a spese del centrodestra. Resuscitare Alfano non è una bella idea, strategicamente non è vincente e ‘adesso si permette anche il lusso di giocare al migliore offerente”, rimarca Sabella. 

 

“Lo spazio di manovra per vincere c’è, ma si sta riducendo, bisogna fare presto. La Sicilia moderata chiede un segnale forte da parte del presidente Silvio Berlusconi perché si occupi direttamente delle elezioni regionali siciliane, una responsabilità così grande non può essere lasciata solo a Gianfranco Miccichè”, conclude. 

(Leb/AdnKronos)

ISSN 2465 – 1222

05-AGO-17 16:09

NNNN

SICILIA: SABELLA, BERLUSCONI SI ASSUMA ONERE DI CANDIDATO UNITARIO CENTRODESTRA =

SICILIA: SABELLA, BERLUSCONI SI ASSUMA ONERE DI CANDIDATO UNITARIO CENTRODESTRA =

Italia moderata, nell’Isola opportunita’ di vittoria ma evitare errori del passato      

 

Roma, 14 lug. (AdnKronos) – “La Sicilia ha sempre indicato la vittoria a livello nazionale della politica italiana. Il centrodestra in questa particolare fase ha una grande opportunità di poter vincere in Sicilia e il presidente Berlusconi di deve assumere l’onere di trovare una candidatura che possa unire e rappresentare tutto il centro destra.  Gli errori che sono stati commessi dai suoi uomini in passato vanno evitati”. Lo dichiara il segretario nazionale di Italia moderata, Antonio Sabella, che incita il Cav a ”fare presto”.      

 

“Il momento è particolare, non si può lasciare a Grillo la porta aperta di avere successo in Sicilia che lo porterebbe automaticamente a governare l’Italia. Se il presidente Berlusconi non interviene autorevolmente in Sicilia si assume la responsabilità di una sconfitta plateale”, avverte.      

(Pol/AdnKronos)

ISSN 2465 – 1222

14-LUG-17 14:29

NNNN